Parlare di un microchip per cani con GPS puògenerare una notevole confusione perché in effetti si tratta di un apparecchio che non esiste. Molti credono che il microchip per cani sia dotato anche di GPS, ma in realtà non è così perché si tratta di due apparecchi piuttosto diversi.

Microchip per cani con GPS

Ma esiste davvero il microchip per cani con GPS? In effetti no, perché il microchip per cani è un piccolo oggetto sotto pelle obbligatorio per gli animali domestici di tutte le taglie. È un piccolo dispositivo sottocutaneo che contiene le informazioni di contatto del proprietario dell’animale: quando viene ritrovato un animale smarrito, il veterinario, la SPCA o una clinica per animali domestici hanno la possibilità di poter scansionare il microchip del cane per verificare l’impianto e le informazioni necessarie per poter contattare il proprietario. Il microchip per cani in effetti contiene delle informazioni che possono essere lette con l’apposito scanner, ma che non ha le funzioni di un localizzatore GPS.

Microchip per cani con GPS

GPS per cani, come funziona

Il GPS per cani non è un microchip per cani con GPS, ma è un piccolo localizzatore per animali domestici che viene collegato al collare e consente di controllare la posizione del proprio amico a 4 zampe. Si tratta di un apparecchio un po’ ingombrante che non può essere collegato al microchip, di dimensioni decisamente troppo piccole. Al momento non è possibileimpiantare un localizzatore GPS sotto la pelle di un cane, ma è anche vero che i microchip per cani che sono attualmente disponibili in commercio non consentono la localizzazione GPS.