Quando si va a caccia con il proprio amico a quattro zampe occorre prendere delle precauzioni per tenerlo al sicuro e il GPS cani da caccia Amazon è un accorgimento che non vi pentirete di aver acquistato.

Che sia in montagna o in pianura l’attività venatoria si svolge in piena natura con ampi spazi aperti, alberi, cespugli e spesso erba alta, quindi in genere tutta una serie di fattori che rende poco agevole tenere sotto controllo il proprio cane durante la caccia. Il ruolo che il cane svolge durante l’attività di caccia può essere diverso a seconda del tipo di preda; quindi, il cacciatore sarà accompagnato da cani da seguita o da ferma ecc. ma ciò che importa è che in ogni caso si tratta di animali che per quanto addestrati si muovono comunque in luoghi particolari, corrono velocemente per eseguire il proprio compito ed è per questo un rischio quanto mai concreto perderli di vista perché si sono allontanati troppo o anche perché si son fatti del male.

GPS cani da caccia Amazon

Utilità GPS per cani da caccia

È per questo che molti cacciatori scelgono di dotare il proprio cane di un GPS cani da caccia Amazon che permetta di seguirne i movimenti in tempo reale visualizzando comodamente su un ricevitore e una mappa digitale la sua posizione e qualora fosse in movimento velocità e direzione dello spostamento. Sono dispositivi che sfruttano principalmente la tecnologia GPS integrata con tutta quella serie di tecnologie e accorgimenti che sono stati sviluppati nel tempo e che troviamo anche sui nostri smartphone. Saranno proprio quest’ultimi a fungere da ricevitori per i collari GPS cani da caccia Amazon o meglio da chiave di accesso alle informazioni trasmesse del collare.

Quest’ultimo è infatti dotato di un modulo GSM con cui è in grado di trasmettere via internet le informazioni raccolte ad un server cui potremo accedere tramite un qualsiasi dispositivo in grado di connettersi alla rete. La comunicazione, in questo modo, supera i limiti di portata imposti da protocolli come quello bluetooth e wi-fi e in genere quelli che sfruttano le frequenze radio terresti: la tecnologia GSM per quanto ormai vetusta, parliamo della linea cellulare 2G, è sufficiente a trasmettere quanto necessario senza ridurre drasticamente la durata della batteria del dispositivo.